ACEIC – Associazione Culturale Editoriale Italo-Cinese – è fondata da un team di giovani scrittori italiani, e da un agente letterario cinese, si occuperà di promuovere gli scambi culturali tra questi due paesi. Tra i prossimi obiettivi, un innovativo premio letterario e un programma di residenze fra Italia e Cina.

In occasione della 55° edizione della Bologna Children’s Book Fair, l’agenzia letteraria Niu Niu Culture, con sede a Pechino, e gli autori e autrici del gruppo creativo Book on a Tree, sono lieti di annunciare la nascita dell’Associazione Culturale Editoriale Italo-Cinese (ACEIC).

Senza scopo di lucro, l’associazione nasce per promuovere gli scambi culturali tra Italia e Cina, specialmente quelli legati all’editoria per ragazzi. Nell’ambito della Nuova Via della Seta, l’iniziativa strategica avviata nel 2013 dal governo cinese per migliorare i collegamenti e la cooperazione tra i paesi europei e quelli asiatici, ACEIC si propone di favorire la circolazione di idee e libri, promuovendo tutte le storie e le culture.

L’associazione ha come Presidente lo scrittore italiano Pierdomenico Baccalario, autore per ragazzi con all’attivo oltre quattro milioni di copie vendute in venti paesi. Baccalario è anche il fondatore di Book on a Tree, un gruppo di creativi e scrittori per bambini e ragazzi. La Vice Presidente è invece Sara Wang, titolare dell’agenzia letteraria Niu Niu Culture che negli anni ha fatto pubblicare numerosi libri di successo italiani in Cina, e viceversa.

La prima iniziativa dell’associazione verrà annunciata ufficialmente durante la prossima fiera di Shanghai, nell’autunno del 2018, e riguarderà un innovativo premio letterario inter-culturale che coinvolgerà sia autori italiani che cinesi, con un’originale struttura “a torneo”

Successivamente l’obiettivo è costituire una serie di “residenze artistiche”, in Italia e in Cina, per favorire gli scambi culturali fra autori e lettori e sostenere la diffusione delle opere letterarie cinesi in Italia e italiane in Cina.

L’associazione, con sede ad Acqui Terme in Italia, oltre a Pierdomenico Baccalario e Sara Wang conta fra i soci lo scrittore italiano Davide Morosinotto e lo scrittore, manager e regista teatrale Lorenzo Rulfo. «La Cina e l’Italia sono nazioni che vantano storie e civiltà antichissime, e si trovano proprio ai due estremi della via della Seta» dichiara Sara Wang. «Oggi la nostra associazione punta a rinforzare le relazioni tra questi due paesi per me così importanti, e lo fa usando lo strumento più importante: quello della cultura.»

 

Niu Niu Culture: è un’agenzia letteraria fondata nel 2013 in Cina da Sara Wang, specializzata nell’acquisizione e vendita diritti e negli scambi culturali tra Italia e Cina. Ha fatto pubblicare in Cina molti testi di autori italiani collaborando con editori come Mondadori, Rizzoli, Giunti, Einaudi, De Agostini, Carthusia, Lastrego e Testa e altri. L’agenzia è anche la rappresentante in Italia di Cao Wenxuan, il primo autore cinese a vincere il Premio Andersen internazionale, conosciuto anche come il “Piccolo Nobel” della letteratura per l’infanzia.  Niu Niu Culture è partner della Bologna Children’s Book Fair, e da due anni ha portato in Cina la celebre mostra degli illustratori della fiera.

 

Photo credits Miltos Gikas: qui l’originale.